Quel bacio, quel primo bacio che ci siamo date è stato… Dio non lo so. Tutto! Sarà stato per le circostanze, per il buio, per la paura di essere scoperte, per la voglia di un contatto che avevamo, quella voglia di averci. E me lo ricordo sai, io ricordo cosa mi hai detto mentre mi tenevi con le spalle contro il muro; ‘Io voglio te, hai capito? Voglio te non dimenticarlo. Adesso vai di là prima che perdo la testa’.

Frammenti di memoria. Poco più di 2 anni fa. (via alexz41)

GAY significa
GOOD
AS
YOU
cioé
buono/valido quanto te

La voglia di sentirti accanto,piu’ di tutto il resto.

Zero Assoluto - Grazie (via diconosiatroppotardixisognatori)

(via inbaliaaporia)

inbaliaaporia:

ho iniziato
incosciamente
a vivere la mia vita
nei sogni
quasi soffocante
l’irrimediabile
perversione 
dell’esigenza
d’una doppia vita

Le cose facili sono un passatempo, quelle complicate una perversione e quelle impossibili un’ossessione.

lagenesi (via lagenesi)

Combatto ma la sua mancanza si sente.

Gemitaiz. (via imborntodiee)

(via imborntodiee)

(Source: weheartit.com)

cheseipermelessenziale:

Perdonati..

Tra i numeri primi ce ne sono alcuni ancora più speciali. I matematici li chiamano primi gemelli: sono coppie di numeri primi che se ne stanno vicini, anzi quasi vicini, perché fra di loro vi è sempre un numero pari che gli impedisce di toccarsi per davvero. Numeri come l’11 e il 13, come il 17 e il 19, il 41 e il 43. Se si ha la pazienza di andare avanti a contare, si scopre che queste coppie via via si diradano. Ci si imbatte in numeri primi sempre più isolati, smarriti in quello spazio silenzioso e cadenzato fatto solo di cifre e si avverte il presentimento angosciante che le coppie incontrate fino a lì fossero un fatto accidentale, che il vero destino sia quello di rimanere soli. Poi, proprio quando ci si sta per arrendere, quando non si ha più voglia di contare, ecco che ci si imbatte in altri due gemelli, avvinghiati stretti l’uno all’altro. Tra i matematici è convinzione comune che per quanto si possa andare avanti, ve ne saranno sempre altri due, anche se nessuno può dire dove, finché non li si scopre.

La solitudine dei numeri primi, Paolo Giordano  (via 112kmdallamiafelicita)

(via noisiamoiinfinito)

Ma sappi, che in quegli abbracci così innocenti, stavamo facendo l’amore.

uncasinoinnamorato (via uncasinoinnamorato)

(via uncasinoinnamorato)

Non scambiare la mia calma per debolezza, nessuno pianifica un omicidio ad alta voce.

-creep-:

unvuotoinfinito:

edwardtheodoregeinn:

sprofondando:

cosmicwolfmama:

thelunardarkness:

cause I’m obsessed with the lovely moon

🌛

che figataaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

🌑🌒🌓🌔🌕🌖🌗🌘🌑

Tutto finisce.

¤

(Source: moonfall-requiem, via dofuocoairicordi)

sopravvivodiricordi:

Perché si dice addio, Giulia Carcasi.
sopravvivodiricordi

sopravvivodiricordi:

Perché si dice addio, Giulia Carcasi.

sopravvivodiricordi

(via tipregolasciatiodiare)

Ce la fanno solo i duri e chi spera si fa male. Tu oramai sei dura dentro, molto più di quel che basta.
Non ti possono far niente, niente amore niente guasti.

Il volume delle tue bugie, L. Ligabue. (via pesantecomeunalibellula)

(via ilibrimisalvano)